Un filato di Seta Shappe per custodire il vino

Un filato di Seta Shappe per custodire il vino

Filato seta shappe vino

Un filato di Seta Shappe per custodire il vino

Nettare di bellezza, storie di natura

Un tessuto in filato di Seta shappe di Cosetex, valorizza e custodisce una produzione artigianale di vino attenta alla natura ed al rispetto del territorio. Filato di seta, uva e vino rappresentano due mondi apparentemente privi di punti di contatto, se non quello di essere strettamente legati al territorio ed ad un’economia agricola rispettosa dell’equilibrio dell’ambiente.

Per noi di Cosetex, la fibra naturale, il filato di Seta Shappe ed il vino rappresentano due mondi dai quali abbiamo tratto insegnamento, sui quali si è basata la nostra storia.

 

Storia della setaNella seconda metà del 1800, Silvio Mandelli e suo fratello iniziarono una piccola attività di produzione di vino nella zona dell’Oltre Po’ Pavese. Silvio Mandelli conobbe sua moglie Boneschi Adele proprio sulle colline di Costa Monte Fedele (PV). Si trasferirono nella Brianza, ai piedi delle prime colline delle Prealpi, dove ricrearono una piccola vigna. Verso la fine del 1800, all’attività di produzione e commercializzazione di vino, si affiancò quella della commercializzazione dei cascami di seta residui di fibra naturale di seta ritirati dalle numerose filande e ditte produttrici di filato di Seta situati nella zona dell’alto Milanese.

Documenti presenti nei nostri archivi ci parlano di spese, acquisti, prezzi e contabilità di uva, vino, seta e cascami.

La specializzazione di + di 120 anni di storia  ci hanno portato a focalizzare la nostra attività sulla fibra naturale di seta scoprendone le eccellenti caratteristiche in termini di performance tecniche, naturalità, sostenibilità, rispetto dell’ambiente, riciclabilità, qualità e benessere, fashion.

Questo non ci impedisce, anzi ci stimola, a portare ciò che crediamo essere il materiale del futuro sempre più vicino a mondi differenti dai nostri, all’interno dei quali condividere visioni e progettualità.

Con questo spirito ed in ricordo delle nostre tradizioni, abbiamo aderito con entusiasmo alla richiesta di un viticoltore, Fabio Gea, che basandosi su qualità e naturalità ha voluto creare una produzione di vino legata al territorio, alla tradizione ed al rispetto dell’ambiente.

 

qualità e naturalità del vino

 

 

Qualità e naturalità del vino e delle modalità di sua coltivazione che si rispecchiano nella costruzione della bottiglia, con una fascia in filato di seta naturale tessuto posizionato fra il collo e l’anello. Una cura dei particolari che non può che partire dall’attenzione alla natura ed all’ambiente.

La fascia intorno all’anello assolve il compito di avvolgere il turacciolo al fine di garantire protezione, traspirabilità, calore costante, termoregolazione, assenza di zone ad elevata umidità oltre che bellezza, naturalità, sostenibilità e quel tocco glamour che è insito nel filato di seta.